Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Lunedì 30 Settembre 2013 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

SEREGNO - PRO SESTO 0-1

SEREGNO (4-3-3): Dosoli, Di Lauro, Cortinovis, Di Maio, Mureno, Giambrone (dal 16' st Magrin), Battaglino, Lacchini, Comi, Cavalcante (dall'8' st Chiappano), Angarano (dal 45' Angelotti). A disposizione: Bardaro, Heqimi, Salice, Conforto, De Marinis, Papapicco. All. Cartago

PRO SESTO (4-4-2): Pansera, Fronda, De Angeli, Baresi, Magni, Pelucchi (dal 21' st Perego), Greco, Corti, Valtulina (dal 27' st Balzaretti), Giangaspero (dal 31' st Amelotti), Spampatti. A disposizione: Houehou, Erba, Pacella, Tengattini, Laribi, Simoni. All.: Di Gioia.

ARBITRO: Sig. Stefano Fusco di Brindisi (Sig. Lombardo di Aosta ? Sig. Vendola di Torino) RETI: Spampatti (P) su rigore al 24' NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in buone condizioni. Espulso Cortinovis (S) al 44', Baresi (P) al 24' st per somma di ammonizioni. Ammoniti Angarano, Cavalcante (S), Pelucchi, Spampatti, Giangaspero (P). Calci d'angolo: 8-2 per il Seregno. Recupero: 1' pt + 5' st

Al 7' sugli sviluppi di un corner il Seregno sciupa incredibilmente con Di Lauro che spedisce alto da pochi passi. La Pro Sesto risponde al 20' con un siluro su punizione di Valtulina che sfiora il palo.

Al 24' cross in area seregnese l'ex Cortinovis stende Giangaspero e il rigore e' nettissimo. Spampatti dal dischetto non fallisce.

Allo scadere del primo tempo Alessandro Cortinovis viene giustamente espulso per doppia ammonizione e il Seregno resta in dieci uomini.

Dopo un avvio di ripresa privo di emozioni, la Pro Sesto al 20' sfiora il raddoppio con un tocco ravvicinato di Giangaspero che termina di poco a lato.
La partita sembra finita e invece un rigore per sospetto tocco di mano di Baresi (che viene espulso per doppia ammonizione) la riapre.
Dal dischetto Comi tenta il cucchiaio e sbaglia. Il Seregno ci prova fino in fondo ma Pansera, ancora una volta, è insuperabile.

Il d.s. biancoceleste Jacopo Colombo a fine gara commenta così la partita: "Questa Pro Sesto, tutta grinta, cuore e determinazione, interpreta la voglia di riscatto dei presidenti Zangari e Radici.
Dopo la grande delusione della passata stagione è giusto che finalmente arrivi qualche soddisfazione. Ma guai a montarsi la testa. Già da sabato al Breda con il Gozzano sarà durissima".