Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Martedì 19 Dicembre 2017 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

"CREDERCI SINO ALLA FINE"

“Non si molla di un centimetro, non lo permetterò a nessuno, dai miei calciatori sino al magazziniere”. Francesco Parravicini, tecnico della Pro Sesto, incarna lo spirito gladiatorio di un vero condottiero, di un leader che vuole continuare a sognare e coltivare la speranza di trasformare l’ordinario in straordinario.

“Veniamo da un periodo non certo facile ma io non mi scoraggio – spiega Parravicini -: dobbiamo lavorare ancora con maggior impegno e fare la corsa su noi stessi, partita dopo partita. La classifica? Non la guardo, dico ai miei ragazzi che abbiamo tutte le potenzialità per risalire la china, basta crederci”.

E magari evitare gli errori commessi contro l’Olginatese: “Sapevo che sarebbe stata una gara difficile, il campo era pesante, loro sono una squadra che si chiude a riccio e riparte velocemente. Noi però ci abbiamo messo del nostro, con delle disattenzioni inusuali. Dico ai miei ragazzi che la concentrazione deve essere sempre al massimo se vogliamo diventare una grande squadra”.

E dopo il bastone, ecco la carota: “Io sono soddisfatto di questa prima parte della stagione. Certo, potremmo avere qualche punto in più ma spesso abbiamo dovuto fare a meno di giocatori importanti per infortunio, senza contare che la nostra punta di diamante, D’Antoni, ha giocato solo mezz’ora. Quindi sino ad oggi i miei calciatori hanno fatto qualcosa di importante. Da gennaio in poi dovranno essere straordinari”.

Ora ci sono tre settimane di allenamenti e poi la grande sfida con il Como. “Non guardo all’avversario – conclude Parravicini – ma a noi stessi: se giocheremo come sappiamo, allora sarà dura per tutti. Intanto, voglio augurare delle serene festività a tutti i sostenitori biancocelesti. Spero che il 2018 possa riservare a tutto il mondo Pro Sesto le soddisfazioni che si merita. Io lavoro per questo”.