S.S.D. PRO SESTO
Venerdì 20 Novembre 2020 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

MAFFEI: "LA PRO SESTO SEMPRE IN CAMPO PER FARE LA PARTITA"

Claudio Maffei non ci lascia dubbi: l’identità ben salda, la coesione del gruppo e un allenatore capace di trasmettere una mentalità aggressiva anche a chi gioca meno, sono gli elementi vincenti di questa Pro Sesto. Nella squadra di Mister Parravicini anche chi trova meno spazio è al centro, proprio perché i biancocelesti ragionano come un gruppo e le parole di Maffei lo confermano.

Il giovane attaccante classe 1999, arrivato alla Pro Sesto in estate in prestito dal Pisa, si è raccontato ai nostri microfoni. Claudio ha iniziato la sua carriera tra i professionisti con il Bari nell’anno del fallimento; 
dopo l’esperienza pugliese  ha esordito in Lega Pro a 18 anni con il Pisa per poi volare verso la Sardegna in prestito all’Olbia. Con la squadra sarda, il numero 28 biancoceleste ha raggiunto buoni risultati:  
“Ci siamo salvati con 7 giornate di anticipo e abbiamo sfiorato i playoff” ha dichiarato. 

Nella stagione scorsa ha militato nel Lecco dove, prima di fermarsi a causa dell’emergenza Covid-19, ha dimostrato di meritarsi un posto in Serie C: “Prima dello stop ho totalizzato 17 presenze, 1 goal e 3 assist..” ci spiega Claudio.

Con la maglia biancoceleste Maffei ha già messo in mostra le sue qualità, facendosi sempre trovare pronto. “Sono un attaccante a cui piace giocare di fronte alla porta puntare l’uomo e andare al tiro o al cross. Mi piace giocare esterno sia a destra che a sinistra. Mi trovo bene anche da trequartista o seconda punta: voglio mettermi a disposizione della squadra.”

Pur entrando a partita già in corso, ha sempre cercato di fare la differenza per aggiungere valore alla formazione di Parravicini. E’ suo l’assist a Pecorini in occasione del gol vittoria contro la Pro Patria ed è sua una delle occasioni più limpide nel match contro la Lucchese. 

“Spero di trovare più spazio, perché quando ne ho avuta l’occasione mi sono sempre fatto trovare pronto. Io  continuo ad allenarmi per mettere in difficoltà il mister nelle scelte. Il mio obbiettivo per la stagione è quello di fare più gol e assist possibili. Voglio aiutare la mia squadra a raggiungere gli obbiettivi che ci siamo prefissati.”
E a proposito di obbiettivi: nonostante l’inizio travolgente della Pro Sesto che, da neo promossa si trova nella parte alta della classifica, Maffei non si sbilancia.“Bisogna mantenere i piedi per terra e pensare partita per partita, il nostro traguardo principale è la salvezza.”