Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Mercoledì 24 Ottobre 2018 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

LEO DI CEGLIE E' DELLA PRO!

Leo Di Ceglie è un nuovo giocatore della Pro Sesto. Classe ’89, residente a Lallio, nella Bergamasca, Leo è un centrocampista che può vantare un’importante carriera in Lega Pro, avendo militato negli ultimi anni nell’Albinoleffe e precedentemente, tra le altre, nell’Ancona (un campionato vinto), nel Lumezzane, nella Tritium (con la quale ha conquistato due promozioni, splendida cavalcata dalla D alla C1) e due stagioni anche nel Lecco, in D.

Giocatore moderno che fa della corsa e della tecnica le sue armi migliori, si tuffa in questa nuova avventura con grande entusiasmo e voglia di stupire: “Già la scorsa estate ero stato vicino alla Pro Sesto ma per vari motivi l’accordo non era stato raggiunto. Poi un paio di settimane fa ho avuto l’occasione di potermi allenare con la squadra e mi sono trovato davvero benissimo, ambiente eccezionale, compagni e staff disponibili e cordiali. Non ci ho pensato un attimo e quindi ho chiuso l’accordo: ora sono davvero felice di poter dire che sono un calciatore biancoceleste”.

Tante le richieste avute in questi mesi per Di Ceglie, soprattutto di categoria superiore, ma che non hanno mai solleticato il giocatore, che aveva intenzione di non andare lontano: “Proprio così, io e mia moglie Sarah aspettiamo una bimba, nascerà a dicembre e si chiamerà Camilla, la nostra primogenita. Non volevo far girare l’Italia alla mia famiglia e quindi quando è arrivata l’offerta della Pro Sesto l’ho accettata ben volentieri. Certo, scendo in serie D ma in una società moderna, organizzata e che ha l’obiettivo dichiarato di salire di categoria. Meglio una D a vincere che una Lega Pro a galleggiare tra le sabbie mobili”.

Leo ha già visto la Pro all’opera e ne ha ricavato un’ottima impressione: “Ero in tribuna ad Alzano contro la Virtus Bergamo e domenica scorsa contro l’Olginatese. Ho ammirato una squadra forte, che sa quello che vuole. Per quanto mi riguarda, sto bene fisicamente, certo mi manca il ritmo partita ma non vedo l’ora di scendere in campo. Sono a disposizione dell’allenatore e darò tutto me stesso per la maglia”.