Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Domenica 5 Gennaio 2020 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

FALSA PARTENZA PER LA PRO: VINCE L'ARCONATESE

 

Busto Garolfo – seconda sconfitta stagionale per la Pro Sesto, che sul campo di Busto Garolfo cede per 4 a 2 contro l’Arconatese. I biancocelesti sono apparsi meno brillanti e determinati rispetto ad altre esibizioni, andando spesso a “sbattere” contro un’Arconatese attenta e ordinata. Pur in una giornata poco esaltante,  la squadra di mister Parravicini ha accarezzato il sogno di recuperare il match nel finale, ma nel lunghissimo extra time è arrivata la quarta marcatura dei gialloblu. In una giornata poco positiva si registrano comunque le frenate in classifica di Legnano (sconfitto dal Milano City) e Seregno (2-2 contro il Villa D’Almè).

La cronaca - Mister Parravicini deve far fronte a diverse defezioni, soprattutto in difesa: senza lo squalificato Bettoni e l’infortunato Caverzasi, il tecnico sestese sceglie la coppia Di Maio – Giubilato, con Amato e Bosco ad agire come terzini. In mediana Gattoni fa da perno alle spalle di Segato e Gualdi, con Scapuzzi e Carullo sulle fasce, mentre Monni torna ad indossare la numero 9 dopo il turno di squalifica.

Alla prima occasione il match si sblocca: padroni di casa che sfondano a sinistra, sul traversone in area di rigore Albini si infila tra le maglie biancocelesti e tocca sottomisura per il vantaggio dell’Arconatese. Il vantaggio incoraggia i gialloblu, che premono con convinzione: l’inedita difesa sestese replica colpo su colpo. Al 17’ la Pro conquista un calcio piazzato sulla corsia sinistra: Segato calibra un perfetto pallone con l’interno destro che diventa un assist per l’imperioso stacco di Di Maio. Vandelli è pietrificato e la Pro riporta il match in parità con il primo gol stagionale del suo centrale difensivo.

L’intensità di gara resta buona: mister Parravicini inverte le posizioni di Scapuzzi e Carullo, con il capitano sestese che è spesso il giocatore più vicino a Monni. Mister Livieri ha invece organizzato una marcatura strettissima su Gattoni, con Cazzaniga primo gialloblu a disturbare il centrocampista sestese.

Minuto 24’: Amato non riesce nell’anticipo a centrocampo, l’Arconatese cerca subito la giocata in profondità. Di Maira si invola in posizione regolare approfittando di un errore di piazzamento difensivo e, una volta in area, va ad incocciare con Tamma. L’arbitro non ha dubbi: ammonizione per il portiere sestese e rigore per l’Arconatese. Lo stesso Di Maira riporta avanti i suoi trasformando la massima punizione con un calcio violento e centrale.

La Pro Sesto prova a riorganizzarsi: ci prova Scapuzzi con uno dei suoi “pezzi” migliori – scarto verso il centro e conclusione – ma la palla esce alla destra di Vandelli. Tra il 31’ e il 33’ i biancocelesti collezionano due corner, ma in entrambe le occasioni la difesa di casa imbriglia le torri sestesi. Si rivede l’Arconatese al 39’, ancora con una azione da sinistra: dopo un primo rimpallo sfera che arriva a Ientile, la cui conclusione lambisce il legno alla sinistra di Tamma. Sul ribaltamento di fronte, destro chirurgico di Segato dai 18 metri, Vandelli sporca in angolo. La Pro alza il ritmo, arrivano tre corner in sequenza ravvicinata ma nessun brivido per l’Arconatese fino al termine della frazione.

Nella ripresa mister Parravicini opera subito due cambi: Di Maio e Carullo restano negli spogliatoi sostituiti da Bulgarella e Cominetti. Bosco scala al centro della difesa in coppia con Giubilato, mentre Scapuzzi e lo stesso Cominetti affiancano Monni con l’intento di dare maggiore peso al reparto offensivo.

Sul campo buona occasione per l’Arconatese in avvio: palla recapitata al centro da sinistra, Giubilato anticipa Di Maira in calcio d’angolo. Azione in fotocopia poco dopo, con lo stesso Giubilato ad anticipare Tamma in corner. La Pro si riaffaccia in avanti con Monni al minuto 8, ma nel corpo a corpo ingaggiato con Bianchi è il difensore gialloblu ad avere la meglio.

Al minuto 58’ Cazzaniga sposta il pallone sulla destra per Albini: il numero 7 si esibisce in un “sombrero” e guadagna lo spazio per il cross, con la sfera che arriva in area per il colpo ravvicinato di Veroni: Tamma non può nulla e l’Arconatese si porta sul 3-1.

Mister Parravicini corre ai ripari: dentro Capelli per Gualdi, per una Pro Sesto a trazione anteriore. L’Arconatese continua a mantenere l’impostazione tattica della prima frazione, potendo approfittare dei maggiori spazi concessi dai sestesi. Scapuzzi e compagni provano a premere, ma la squadra di mister Livieri chiude efficacemente ogni spazio: il capitano ci prova due volte alla mezzora, ma in entrambi i casi Vandelli controlla le sue conclusioni.

Al minuto 81 un guizzo di Capelli porta in dote l’ennesimo corner: centro di Segato e perentorio colpo di testa di Gattoni che riporta la Pro a una rete dal pareggio tra l’entusiasmo di tifosi biancocelesti presenti allo stadio Battaglia.

Mister Livieri potenzia la sua difesa, inserendo l’esperto Bonfanti per il caldissimo finale di partita: ci provano in sequenza Amato, Cominetti e Capelli, ma è ancora l’Arconatese ad andare in rete al 93’ con Parini che approfitta di un errato disimpegno in area sestese. Dopo un recupero di oltre 6’ arriva la seconda sconfitta stagionale per l’undici biancoceleste.

ARCONATESE - PRO SESTO 4-2 (2-1)

Arconatese (3-5-2): 1 Vandelli; 2 Bagarolo, 5 Bianchi, 3 Ientile; 7 Albini (83’ 14 Bonfanti), 4 Gomis, 10 Cazzaniga (67’ 15 Parini), 6 Romeo (83’ 18 Bright), 8 Veroni; 11 Marra (76’ 19 D’Ausilio), 9 Di Maira (95’ 17 Dioh) (12 Di Mango, 13 Hazah, 16 Montani, 17 Dioh, 20 Rovelli) All. Livieri.

Pro Sesto (4-1-4-1): 1 Tamma; 2 Amato, 5 Giubilato, 6 Di Maio (46’ 20 Cominetti), 3 Bosco; 4 Gattoni; 10 Scapuzzi, 7 Segato, 8 Gualdi (60’ 19 Capelli), 11 Carullo (46’ 13 Bulgarella); 9 Monni (12 Cioffi, 14 Paoluzzi, 15 Franceschinis, 16 Crosariol, 17 Tota, 18 Carnevale) All. Parravicini. 

Arbitro Sig. Roberto Lovison di Padova (Porcu – Leoni)

Marcatori: 3’ Albini (A), 17’ Di Maio (P), 25’ rig. Di Maira (A), 58’ Veroni (A), 82’ Gattoni (P), 93’ Parini (A)

Ammoniti: Tamma (P), Carullo (P), Scapuzzi (P), Romeo (A)

Recupero: 1’+ 6’

Note: pomeriggio soleggiato e freddo