Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Lunedì 21 Ottobre 2019 - Femminile - Non ci sono ancora commenti

CAPITAN SEVESO: PRO, AVANTI TUTTA!

Centrocampista offensivo classe 1990, fascia di capitano al braccio e 4 reti a referto nelle prime 5 giornate di campionato: questo l’identikit di Valentina Seveso, leader della Pro Sesto femminile con la quale abbiamo fatto il punto sull’eccezionale partenza della squadra in campionato.

Valentina, 5 vittorie in altrettante partite: il vostro campionato non avrebbe potuto iniziare meglio..
Siamo molto cariche ed entusiaste per quello che stiamo facendo e per il lavoro che stiamo portando avanti. Nello spogliatoio siamo serene e tranquille: il nostro pensiero non va al primo posto in classifica ma tutte le domeniche scendiamo in campo con l’obiettivo di vincere la partita.Certo l’ambizione è di vincere questo campionato: ma la strada è ancora lunga, occorre rimanere concentrate.

Il successo contro la Femminile Vittuone è doppiamente importante perché avete sconfitto la squadra seconda in classifica, lasciandola a 5 punti di distacco. Quali saranno le rivali più pericolose nella corsa alla promozione?
Siamo orgogliose di aver battuto la squadra che vantava migliore attacco e migliore difesa: abbiamo poi già incontrato anche le altre due squadre che hanno allestito una rosa per vincere il campionato – ovvero l’Academy Pavia e la Femminile Ticinia – e abbiamo vinto contro entrambe. Tra le squadre strutturate per pensare al salto di categoria potrebbe esserci anche il Minerva, che non abbiamo ancora affrontato e che a mio parere è “un passo” dietro le altre citate.


In che cosa state facendo la differenza rispetto alle altre squadre? Qual è la caratteristica necessaria per vincere il campionato?
Siamo un gruppo. Un bel gruppo, che pensa in positivo. Rispetto ad altri momenti siamo più compatte e partecipi, come abbiamo dato prova sia sul campo di gioco sia in situazioni che hanno riguardato alcune di noi. Nonostante la rosa sia cambiata molto – siamo rimaste solo in 7 dall’anno scorso – tutte stanno portando il loro contributo alla crescita collettiva. L’aspetto mentale sarà il più importante nel corso del campionato: troveremo squadre che punteranno sulla foga e sul nervosismo, dovremo essere brave a rimanere noi stesse, giocando come se fossimo in fondo alla classifica e non prime.

La fascia di capitano è una responsabilità in più? 
Più che il Capitano preferisco essere considerata una delle atlete con più esperienza: siamo tutte allo stesso livello, tutte importanti per la Pro Sesto: è fondamentale aiutare chi è più giovane e si sta affacciando a questo mondo, cercando di trasmettere sempre quanto si conosce.

L’interesse intorno al movimento femminile è in evidente crescita: quali sono le prospettive qui a Sesto?
La società è sicuramente presente e fa sentire il suo supporto. Dopo la partita ci siamo fermate per un aperitivo al campo e ci ha fatto molto piacere ricevere i personali complimenti del presidente Albertini che aveva appena assistito alla bella vittoria dei nostri "colleghi" al maschile.
La società ha deciso di investire e viene incontro alle nostre richieste: ci sono tutti gli elementi per fare bene. Il primo obiettivo resta la promozione in Serie C!