Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Venerdì 2 Novembre 2018 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

LUCA SCAPUZZI E LA LEGGE DEGLI EX

E’ stato il match winner della sfida in Veneto contro l’Ambrosiana, un tap in ad una ventina di minuti dalla fine di una partita complicata “come tutte in questa categoria”. Luca Scapuzzi è ormai un punto fermo della squadra di mister Parravicini, uno di quei giocatori in grado di decidere i match con un gol o con una giocata delle sue.

E giustamente si gode il buon momento della squadra: “Veniamo da quattro vittorie consecutive, stiamo bene ma non abbiamo ancora fatto o vinto nulla. Il cammino è lungo: certo, siamo una squadra che ora sa quello che vuole. Prendiamo le ultime due partite, con Olginatese e Ambrosiana: probabilmente l’anno scorso non saremmo riusciti a portarle a casa”.

Insomma, la Pro di quest’anno forse è meno bella ma più concreta… “Non sono d’accordo sul fatto che siamo meno belli – obietta Luca -; se si va a vedere il numero delle occasioni create, sono sempre tante e il gioco è fluido e offensivo. Diciamo che siamo diventati sicuramente più cinici”.

Belli e cinici: due fattori che si spera possano trovare conferma nel confronto di domenica contro il Como per un big match di giornata che si preannuncia equilibrato tra due squadre di caratura.

Tra l’altro, una partita particolarmente sentita da Luca Scapuzzi, visto che ha militato nelle fila dei lariani per un paio di stagioni tra il 2014 e il 2016, in B e in C. Tra gli altri ex di giornata, sicuramente bomber Bertani e il giovane Duguet, che dopo un mese in riva al Lario ha deciso di tornare a vestire il biancoceleste. “Il Como è una squadra molto fisica - conclude Scapuzzi -, che fa della grinta e della determinazione le sue armi migliori. Noi siamo invece più per il gioco in velocità: ecco, se riusciremo a mettere in campo le nostre qualità, credo che potremo metterli in difficoltà”.