Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Mercoledì 20 Febbraio 2019 - Pro Sesto - Non ci sono ancora commenti

SANSEVERINO, NUOVO PENDOLINO BIANCOCELESTE

“Una emozione indescrivibile, si è trattato del primo gol della mia carriera tra i grandi e sono davvero felice”.

Alessandro Sanseverino rivive le gioie della sua rete di domenica scorsa, quando all’11’ della prima frazione si è catapultato sulla ribattuta del portiere dell’Ambrosiana, riportando in vantaggio la Pro.
“Sono davvero contento anche perché il mio exploit ci ha permesso di tornare in vantaggio. Tre punti davvero meritati che ci hanno fatto chiudere al meglio una settimana importante”.

Una Pro Sesto in salute, dunque, con un Sanseverino che sta diventando sempre più un giocatore prezioso per la squadra di mister Parravicini: classe ’99, torinese doc, dopo le giovanili tra Juventus e Torino ha disputato un anno e mezzo al Francavilla, compagine abruzzese di serie D. “Poi un paio di mesi fa ecco arrivare la chiamata della Pro Sesto alla quale non ho potuto dire di no – rivela Alessandro -; per me si tratta di un passo in avanti importante per la mia carriera, qui mi trovo benissimo e si gioca sempre per vincere. Meglio di così…”.

E mister Parravicini pare anche avergli trovato la giusta posizione in campo: “Ho sempre giocato esterno alto, in questa posizione penso di poter essere utile alla squadra”. L’obiettivo da qui alla fine di campionato? Per Sanseverino “giocare il più possibile per meritarmi la conferma”, per la Pro Sesto arrivare sempre più in altro: “Siamo una squadra forte e ne siamo consapevoli. Non dobbiamo porci limiti né guardare la classifica: ogni partita va vissuta come una finale e va vinta. Alla fine poi tireremo la riga e faremo i conti”.

Domenica prossima, intanto, ecco la sfida sul campo della capolista Como: “Una gara bella contro una compagine tosta e davanti al pubblico delle grandi occasioni. Noi scenderemo sul manto verde sereni e vogliosi di fare bene. Come giocheremo? La Pro Sesto gioca sempre e solo per vincere”.