Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Lunedì 20 Novembre 2017 - Risultati SG - Non ci sono ancora commenti

'01 | PRO - SAN COLOMBANO 5:0

PRO SESTO: Leccese, Villani, Russo, Moratti, Primavera, Maculotti, Rudilosso,Orrico, Pieragostini, Iervolino, Serralunga. A disp.: Ratto, Trionfo, Crippa, Ilie, Crosariol, Nicolau, Miucci. All.re: Acquaviva
SANCOLOMBANO: Rancati, Della Torre, Bruno, Wambo, Bussi, Hatia, Andronio, Martiri, Lamberti, Stroppa, Spedini. A disp.: Polidori, Spernicelli, Boneschi, Palmieri, Vanelli, Oltolini, Spera. All.re: Baroni 
marcatori: Rudilosso (PS) al 10' e 12' p.t., Serralunga (PS) al 18' p.t., Iervolino (PS) al 32' p.t., Rudilosso (PS) al 35' p.t.

Sesto San Giovanni - Rudilosso apre, Rudilosso chiude. Bastano 35 minuti agli Allievi di mister Acquaviva per archiviare l'impegno casalingo con il fanalino di coda Sancolombano. Troppo il divario che subito appare dividere le due squadre, differenza tecnica e fisica che, praticamente subito, si traduce in un risultato che non ammette discussioni. Ci mette 10 minuti il giovane bomber sestese a trovare la via della rete su uno splendido assist di Moratti che pennella uno spiovente di trenta metri dalla sinistra che Rudilosso deve solo spingere in rete sul secondo palo. Il raddoppio, arriva solo due minuti dopo, anch'esso comodo comodo sull'assistenza di Russo per la doppietta del 7 biancoceleste. E' Serralunga, invece, a firmare il tris con un elegante scavino che beffa il portiere ospite. A risultato acquisito i ragazzi di Acquaviva, senza smettere di spingere, si regalano un quarto d'ora di possesso palla dove il Sancolombano non la vede praticamente mai, quindi decidono nuovamente di affondare il colpo. Il quattro a zero giunge al 32' della prima frazione con Iervolino che è lesto da due passi ad anticipare diretto marcatore e portiere, mentre è ancora Rudilosso - solo tre minuti dopo - a beffare l'estremo difensore rossoblù con un altro elegante pallonetto. E' il 5 a 0 che sancisce la fine dell'ostilità. Nella seconda frazione, infatti, Acquaviva da spazio a chi sedeva in panchina ma l'indicazione, confermata minuto dopo minuto, pare quella di conservare il risultato senza assilli e fatiche inutili. Cosi è, di fatto, sino al triplice fischio finale. L'imbattuta corazzata di Acquaviva coglie così la decima vittoria stagionale che la proietta a 31 punti ed alla prima credibile fuga in classifica dall'inizio del torneo. Cade, infatti, a sorpresa il casa la vicecapolista Enotria, che si ferma a quota 25 punti, raggiunta dall'Alcione sul secondo gradino assoluto: dietro solo la Trevigliese a 22 punti pare reggere il passo delle prime tre.