Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Ultime Notizie!
MAPELLO - PRO SESTO 2:1

In vantaggio dopo 34 secondi con un gol di Mario Chessa, la partita sembra in discesa e in assoluto controllo. E invece non è così.

Il MapelloBonate si conferma "bestia nera" della Pro Sesto che, alla fine, dopo 3 vittorie consecutive, perde per 2-1.

Peccato perchè i bergamaschi non hanno fatto nulla per vincere la gara. In pratica 2 tiri e 2 gol.

La Pro Sesto ha un leggero predominio territoriale, imbastisce trame a centrocampo, ma raramente impegna il portiere degli orobici.

Così a metà del primo tempo (1-1) e a metà della ripresa (2-1) becca due gol e torna a casa senza punti. Nel finale ci sarebbe anche il pareggio di Chessa ma l'arbitro annulla la rete per fuorigioco. Domenica (e non sabato) turno casalingo con la Folgore Caratese.

CHESSA: "UNA PARTITA ALLA VOLTA"

“Fare gol è sempre bello, però se non ci riesco sono ancora più felice quando con un mio assist un mio compagno ci regala la vittoria”.

Mario Chessa, funambolico attaccante biancoceleste, è già un idolo dei tifosi: le sue serpentine producono sempre pericoli e strappano applausi. Classe ’93, sardo doc, dopo aver giocato nel Castelsardo ha maturato esperienze con l’Oltrepo, il Pavia, il Lecco in D e l’anno scorso tra i professionisti con la Pergolettese.
Ora questa nuova esperienza a Sesto.

“Mi trovo benissimo: la società è seria, con i compagni si è instaurato subito un ottimo rapporto e i tifosi sono esigenti ma appassionati e mai invadenti. E’ il luogo ideale dove fare calcio”.

Come giudichi l’avvio di campionato della Pro?

“Abbiamo iniziato alla grande con il Castiglione nonostante il risultato negativo, poi un paio di pareggi che ci hanno lasciato l’amaro in bocca. Ora sono arrivate tre vittorie consecutive, siamo felici, la squadra sta bene ed è in condizioni ottimali. La strada è giusta, dobbiamo continuare così”.

Pensi che la conoscenza di mister Roncari abbia agevolato il tuo inserimento?

“Penso di sì, il mister l’ho avuto a Lecco e so già quello che vuole e lui sa perfettamente quanto posso dare. Il mio ruolo? Nel 4-3-3 sono un esterno alto di sinistra ma mi piace anche giostrare liberamente da trequartista”.

Domenica sfida al Mapello, trasferta tosta…

“Un’altra battaglia, si tratta di una squadra scorbutica e che fa dell’agonismo la sua arma principale. Noi però dovremo avere lo stesso atteggiamento di sempre e scendere in campo per vincere”.

Qual è l’obiettivo della Pro in questa stagione?

“Mi va di ragionare partita dopo partita, altrimenti caricheremmo la squadra di troppe ansie. Ora il mio pensiero va unicamente al Mapello. Poi alla fine tireremo le somme”.  

PRO SESTO-CISERANO 2:1

Una Pro Sesto tutto cuore e grinta ha la meglio sul tosto Ciserano, ottiene la terza vittoria consecutiva e prosegue nella sua rincorsa alle posizioni nobili della classifica. 

Nella prima frazione l'equilibrio si rompe al 12' con il vantaggio ospite, grazie ad un diagonale di Rotini su cui nulla può Pansera. La Pro serra le fila e inizia ad attaccare, anche se la difesa orobica si chiude bene. La grande occasione arriva proprio allo scadere ma il tiro cross di Spampatti si infrange sul palo.

Nella ripresa i biancocelesti si piazzano nella metà campo avversaria e al 9' pareggiano: gran diagonale di Chessa al volo, respinge corto il portiere e il re del Gol Spampatti è il più lesto ad insaccare a rete. 

Ora è un monologo, i sestesi ci provano in ogni modo ma le conclusioni di Spampatti, Capelloni e Chessa sono respinte dal portiere; tocca poi al neo entrato Scavo ad avere la palla gol giusta ma dal dischetto del rigore calcia incredibilmente alto.

Poi quasi in chiusura ecco il gol che fa impazzire lo stadio: sualla fascia va via Scavo, cross per la testa di Cernigoi e palla che entra in gol nonostante il tentativo di respinta disperato del portiere. Ovazione!

PRO SESTO-CISERANO 2-1

PRO SESTO Pansera, Fronda, Lanzi, Paris, Ferri, Dolcetti, Chessa (dal 44' st Baresi), Capelloni, Cernigoi, Spampatti, Fumagalli (dal 28' st Scavo). All. Roncari

CISERANO Mora, Mingardi (dal 41' st Cipelletti), Mazza, Rotini, Suardi, Nicolosi, Romano (dal 7' st Ruggeri), Stucchi, Salandra, Ghisalberti, Colonnetti (dal 38' st Tonsi). All. Magoni

ARBITRO Ledda di Cagliari (Ledda, Niedda)

MARCATORI Rotini (C) al 12' pt, Spampatti (PS) al 9' st, Cernigoi (PS) al 43' st.

NOTE Ammoniti Capelloni, Lanzi, Chessa, Scavo (PS), Salandra, Mazza (C). Angoli 5-4. Spettatori 600 circa. Recupero: 1' nel pt, 4' nel st.