Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

S.S.D. PRO SESTO
Ultime Notizie!
GRAZIE NICOLA!

Ogni tifoso di ogni squadra di calcio chiede ai suoi giocatori di dare tutto sul campo di calcio per difendere i colori della propria squadra.
Gli chiede di avere massima concentrazione e impegno durante gli allenamenti settimanali e di spendere tutte le energie in suo possesso, sudore e sangue, se necessario, per poter uscire dal campo sempre a testa alta, sicuro di aver resi orgogliosi i suoi tifosi.

Nicola Radici ha sicuramente incarnato per il tifoso Pro Sesto il giocatore ideale...ogni settimana concentrato al massimo per ottenere tutto quello che era possibile dai suoi giocatori, per sostenerli, incoraggiarli e spronarli...ogni partita in campo con la squadra e sugli spalti, isolato, a camminare su e in giù, incitare, addirittura mimare un tiro di un calciatore o un contrasto.

Durante questi anni è stato sicuramente uno dei “giocatori” che più ha contribuito a portare in porto la nostra barca. Un capitano attento e capace, un uomo che avvisava dei pericoli imminenti per poterli oltrepassare con successo.

Caro Nicola, tutta la Pro ti sarà sempre grata per l’impegno e la competenza che ci ha regalato in questi anni e siamo orgogliosi di aver condiviso questo cammino insieme a te.

Grazie di tutto ed in bocca al lupo!

LA PRO VICINA ALLA FOOTBALL SESTO 2012

Tutta la S.S.D. Pro Sesto esprime la propria vicinanza agli amici della Football Sesto 2012, dopo quanto accaduto nella notte, perchè comprende gli sforzi e i sacrifici necessari a sostenere un'attività dilettantistica così utile al territorio sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista sociale.

Ripartire da zero e ricostruire sarà sicuramente impegnativo ma siamo sicuri che la Football Sesto 2012 saprà rinnovare il suo impegno per ribadire e consolidare il suo ruolo all'interno della nostra comunità.

RADICI SALUTA SESTO SAN GIOVANNI

‎Cari amici sestesi, dopo quattro anni trascorsi con voi, tre da vicepresidente e uno durante il quale ho avuto l’onore di rivestire la carica di presidente di questo glorioso Club, ho deciso di concludere la mia esperienza societaria.

Durante questo quadriennio ho ricevuto piena fiducia dagli azionisti di maggioranza della Pro Sesto: Zangari prima e Mauro Ferrero dopo hanno delegato a me la responsabilità tecnica della prima squadra.
Sono profondamente dispiaciuto che sia venuto a mancare un successo importante, come mi era riuscito di cogliere in altri club calcistici, e in questi mesi ho maturato dentro di me la convinzione che sia giusto, per rispetto verso gli altri soci e la tifoseria, che debba esserci un cambiamento.
Sono convito che forze fresche, animate da nuovo entusiasmo, possano giovare alla causa della gloriosa Pro Sesto in termini di risultati.

Sento, in tutta serenità, di avere dato tutto per questa maglia, com’è mia consuetudine. Il club non ha fatto il salto di categoria ma si è consolidato a buoni livelli in quella che, con la revisione dei campionati adottata già da due anni, rappresenta la quarta lega nazionale paragonabile alla vecchia C2.
Posso affermare tranquillamente che ora ci sono le basi per poter provare a fare qualcosa di più.
La conferma arriva anche da questo ottimo finale di campionato, ma per raggiungere i grandi obiettivi occorrono nuove energie, che io in questo momento non riesco a trovare. Motivo per cui ritengo necessario in tutta onestà fare un passo indietro.

Insieme a Mauro Ferrero e Stefano Crosario ho valutato la mia situazione e, dopo aver avuto conferma che la loro intenzione è quella di dare continuità al progetto, ho assunto la mia decisione con maggiore serenità.
Allo stesso tempo, però, proprio per il profondo affetto e l'attaccamento ai colori societari sestesi, e per dimostrare l'amicizia nei confronti di tutti colori i quali ne hanno dimostrato nei miei confronti, ho deciso di restare azionista di minoranza. Non lascerò il calcio, che è parte integrante della mia vita, e sono sicuro di avere ancora molto da dare a questo sport. Valuterò, con calma e senza fretta, alcune proposte.

Ringrazio Salvo Zangari e Mauro Ferrero, i quali in questi anni mi hanno dato fiducia. Senza di loro posso dire che la Pro Sesto non avrebbe potuto mantenersi ai livelli attuali.

Ringrazio tutti gli allenatori e giocatori, i collaboratori e in primis Lele Jacopo Pizzo e Ermes, i soci Crosariol e Bonini, Massimo Nava.

Un ringraziamento profondo alla tifoseria sestese tutta, in particolare la curva Vito Porro, (Roby, Gigi e Gus), il club Cicci Costa ( Mauro, Luigi Periotto, Antonio Cusa), Orgoglio Sestese (i miei amici Ale e Maurizio), Diego e Marisa, Lorenzo, Manuel, Giorgio Panizza e il sindaco di Sesto, Monica Chitto.

Un capitolo a parte lo dedico commosso al mio amico Pier: so per certo che sarà arrabbiato e contrariato da questa mia decisione, ma anche che col tempo capirà e la nostra amicizia non sarà scalfita.
Per esperienza i saluti e le dimissioni lasciano polemiche e maldicenze; al contrario, io vorrei che questo fosse un momento sereno di pace e valori condivisi.

Sono un uomo che ha dato tutto ciò che poteva e ora consapevole di non riuscire più a dare il meglio per questo progetto nel solo interesse della Pro Sesto.
Nel calcio non esistono gli addii ma solo gli arrivederci, come questo che sto rivolgendo a voi.

E’ un onore, nella mia carriera di dirigente sportivo, poter dire di essere stato alla Pro Sesto e sono fiero di aver avuto l’opportunità di dedicarmi con tutta la passione a questi colori.

Un abbraccio sincero

Nicola Radici